Indice del forum
Road Event wk38 468x60
Home Gallery
Report
Itinerari
AlbumAlbum    FAQFAQ     CercaCerca     GruppiGruppi    RegistratiRegistrati     Lista utentiLista utenti   ProfiloProfilo     Messaggi privatiMessaggi privati     Log inLog in  
Arete du DIABLE: un viaggio nel granito del Bianco
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Dove siamo andati !
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Franz
Event manager


Registrato: 13/02/07 00:33
Messaggi: 9722
Residenza: Berg...scia...Verona

MessaggioInviato: Lun Lug 21, 2008 4:16 pm    Oggetto: Arete du DIABLE: un viaggio nel granito del Bianco Rispondi citando

ARETE du DIABLE: la cresta del Diavolo, una cresta nel cuore del gruppo del Bianco che conduce dal Gran Capucin al MONT BLANC DE TACUL (4248m) e caratterizzata da cinque torri di granito poste a oltre 4000 metri di quota. La loro traversata è una delle arrampicate di alta quota tra le più ambite delle Alpi. Siamo io e Roby(Rovelli) venerdì sera al Colle del Gigante a coricarci in tenda dopo la cena alle 19. Abbiam anticipato di un giorno per via del previsto peggioramento di domenica. Sabato invece dovrebbe essere una giornata lungamente stabile. Siamo nel Cinque Maudit con una luna brillante che segna il nostro cammino. Sono le 8:30 quando abbiam superato il couloir (passaggi di misto in conserva protetta) che conduce al Colle du Diable e alla Breche Chaubert a 4047m. La giornata è strepitosa e procediamo con la rapida salita della CORNE DU DIABLE (4064m): la roccia è fantastica, l’esposizione massima. Proseguiamo per la POINTE CHAUBERT (4074m). Per arrivarci, calzate le scarpette, devo cimentarmi nell’atletica salita di un fessurone di 30 metri con varie imprecazioni seguita da uno spigolo espostissimo su roccia sempre eccezionale. Sulla POINTE MEDIANE (4097m) già vediamo i due svizzeri che ci precedevano in posizioni suggestive. Una doppia da 60 metri e siamo alla Breche Mediane. Il cielo si è ora coperto e la nuvola lenticolare che lambiva la cima del Bianco è ora sopra di noi. Si alza anche un fastidioso vento, però non ci preoccupiamo più di tanto viste le previsioni e visto il sereno che si intravede all’orizzonte. Invece le nebbie, il vento e il nevischio non ci abbandoneranno fino alla vetta del Tacul a notte fonda. La breche è innevata e il suo attraversamento risulterà delicato. Sappiamo che ormai dobbiamo solo continuare: tornare è pressoché impossibile. Si continua ora per due diedri impegnativi che fanno proprio divertire sempre anche per la qualità della roccia e l’esposizione. Siamo ora alla particolare finestra della vetta dalla quale una aggettante doppia ci consegna alla prossima breche. Qui, constatato l’innevamento della Pointe Carmen e relativo itinerario, decidiamo di aggirare questa e la seguente Isole (cima più difficile dell’ascensione, 5c) calandoci con due doppie nel COULOIR DU DIABLE e risalendo questo e il ramo sinistro, COULOIR de L’ISOLEE, con una pendenza di 60°. Qui giunti intraprendiamo la cresta che ci conduce lungamente (nella seconda parte al buio) alla vetta del Tacul dove un forte vento ci accoglie. Il resto è solo un rientro. Un riposo di 4 ore al Cosmiques e via per il Glacier du Géant a recuperare la tenda.
Che dire? Un viaggio nel granito del Bianco. Un ritorno necessario tra qualche anno. Un’esperienza indimenticabile, forte e piena. Un grazie a Roby per la solita ottima compagnia e che mai si è lasciato perdere d’animo.

Qui la relazione del Da Milano:

La cosa strana è che la guida Vallot dà difficoltà di IV+, la Da Milano dice 5a/5b. Andate a verificare di persona e poi ditemi voi Wink

Qui l’immagine tratta dalla stessa guida che mostra la variante del Couloir du Diable: il couloir de l’Isolée.


Ed ecco la traversata completa. In verde le nostre due calate nel couloir du Diable e in blu la risalita per il couloir dell’Isolée.

Foto di Hermann Reiser da
http://www.4000er.de/gipfel.php?vid=75#gipfel

Ma veniamo alle mie foto (non sono riuscito a selezionarne poche, ahimè ;-( altro che Fabri Laughing )
Arrivando al campo base al cospetto del Gigante. Approfittiamo di un igloo già costruito…senza pagare Wink


Vita da campeggio

La mattina: la luna è accecante. Il Dente. Verso il Cirque Maudit. Bianco, Maudit, Capucin…


La salita al Col du Diable: neve e misto da proteggere


E’ in questi momenti che capisci di essere al posto giusto nel momento giusto!!!
Alba su cresta di Peuterey e Kuffner (tantissime cordate viste)




Ultimi nevosi metri


Dapprima si aggira la Corne du Diable e si arriva alla breche Chaubert


La Val d’Aosta è sotto di noi


Vai con la Corne du Diable. Esposizione massima.


Mont Maudit e Pointe Chaubert: la salita dopo una impegnativa placca supera lo spigolo di destra


Il Bianco con l’uscita dello Sperone della Brenva in magnifiche condizioni


Ma qualcosa sta succedendo…


Le Aiguilles du Diable con il Tacul. Il proseguimento non viene praticamente descritto, ma sarà tutt’altro che banale con anche una doppia intermedia.
http://img243.imageshack.us/img243/4317/taculzk1.jpg


Les Aiguilles: da sinista la Pointe Chaubert, al centro la Pointe Carmen (con l’anticima acuminata) e a dx la Pointe Mediane con i tre blocchi sommitali. Confrontare con questa immagine con l’itinerario alla Mediane: http://img204.imageshack.us/img204/3865/medianeuc5.jpg


Doppie dalla Diable






Si prosegue alla Chaubert. Calzo le scarpette e via di fessura.


Vediam un po’ come è…ostica


Ma eccomi sopra


La parete N della Aigulle Blanche de Peuterey in condizioni ottime


Segue un esposto spigolo. Dietro la Corne du Diable appena salita.


Una vecchia conoscenza (la Verte) si vede dall’altra parte della valle


Ma l’occhio cade sui due che ci precedevano impegnati in un passaggio moooolto interessante.
Ma dobbiam andare su di lì!!!??? Riguardo la relazione…


Eccoli verso la Mediane. Via anche noi…


Via di doppione…


Un po’ di neve complica la situazione. Soprattutto per me che ho ancora le scarpette…


…ma servono per il seguente diedro


Roby segue con un bel carico (ha i miei scarponi in saccoccia)


Sosta “nel” granito


Calatici con un’altra doppia da paura dalla Mediane, decidiamo di aggirare le ultime due per il tempo che rende la salita difficile e la neve presente. I due svizzeri hanno invece proseguito


Due doppie da 60 metri “alla cieca”…


Finchè approdiamo ad un chiodo e rimontiamo il couloir piazzando qualche vite.


Eccoci sotto l’Isolée


All’orizzonte dietro il Maudit è sempre stato bello ;-(

Ora non ci resta che la lunga (a quell’ora) e complessa salita al Tacul. Donde scenderemo al Cosmiques con un’ottima traccia senza crepacci insidiosi.

Sulla DIREI guadagnata vetta del Tacul dove un vento micidiale ci tempesta. Per fortuna fino ad allora non era stato tale da precluderci una salita in sicurezza.


L’indomani dal Cosmiques le seraccate del Tacul


Il ghiacciaio del Gigante verso l’Italia


Le ottime condizioni della Tour Ronde (scesa sabato addirittura con gli sci)


ciaooooooooooo
_________________
-Per me i fotoreports di Franz sono come i giornalini pornografici: non leggo il testo, guardo solo le foto. Quindi Franz, continua a postare i tuoi reports che altrimenti mi tocca riabbonarmi a "Le Ore" (un forumista di OTT)


L'ultima modifica di Franz il Gio Mar 15, 2012 2:52 pm, modificato 3 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
simo il 4



Registrato: 12/02/07 22:19
Messaggi: 586
Residenza: lassù tra i monti

MessaggioInviato: Lun Lug 21, 2008 4:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

porca puttana!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked


BRAVISSIMI!!!!!!
_________________
salire e perdersi nell'immenso
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
fetonzoit



Registrato: 30/07/07 19:35
Messaggi: 396
Residenza: Bagnatica

MessaggioInviato: Lun Lug 21, 2008 4:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

caspiterina che posti...
dire:bravi! e poco pochino...
_________________
NARROW YOUR FOCUS
LENGTHEN YOUR GOALS

RAPTUS TEAM BAGNATICA
PURA DE NISU' E SCHéFE DE NEGòT
Top
Profilo Invia messaggio privato
nikkor



Registrato: 16/02/07 19:36
Messaggi: 1529
Residenza: nei pressi di Rovato...

MessaggioInviato: Lun Lug 21, 2008 4:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

complimenti per il livello e la voglia perenne di infilarsi in certi posti! Bravo'!
_________________
N

---

http://www.cornodicavento.com/FORUM2
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
admarc2



Registrato: 17/02/07 16:32
Messaggi: 1166
Residenza: Franciacorta

MessaggioInviato: Lun Lug 21, 2008 4:41 pm    Oggetto: Re: Arete du DIABLE: un viaggio nel granito del Bianco Rispondi citando

Franz ha scritto:
ARETE du DIABLE: la cresta del Diavolo,


Me lo avevi anticipato, ma... cazzarola che viaggio! Shocked

Non so che dire...
_________________
ciao.

Marcello.

--
WHAT YOU THINK TO BE THE PEAK IS NOTHING BUT A STEP
_______________________________________________

L.A. Seneca
Top
Profilo Invia messaggio privato
fabiomaz



Registrato: 25/10/07 10:15
Messaggi: 3113
Residenza: Bergamo

MessaggioInviato: Lun Lug 21, 2008 4:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

p-a-u-r-a!

ma p-a-u-r-a vera a vedere le foto. Franz, volevo chiederti se mi accompagnavi a fare una crestatona Orobica...bon...ho cambiato idea!

Shocked Shocked Shocked
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
brozio



Registrato: 16/02/07 20:46
Messaggi: 5151
Residenza: seriate (BG)

MessaggioInviato: Lun Lug 21, 2008 4:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

sapevo che eri li franz e ti ho augurato di cuore di fare quello che hai fatto...una salita con la S maiuscola!!!

grandi a tutti e due...

se io e teo evevamo il venerdi libero saremmo stati vicini....non sulla stessa via ma vicini... Wink

complimenti ancora!!!
_________________
se guardi bene c'è tutto!!!

infondo una cascata o l'altra...ol gias l'è sempre gias!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
fsck



Registrato: 23/07/07 20:41
Messaggi: 150
Residenza: Moniga del Garda

MessaggioInviato: Lun Lug 21, 2008 5:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mazza che bravi!!!!!!!! E che livello!!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Domonice
Site Admin


Registrato: 08/02/07 23:39
Messaggi: 10664
Residenza: Franciacorta

MessaggioInviato: Lun Lug 21, 2008 5:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alpinismo che fa sognare... la frase è ricorrente ma doverosa. Complimentoni a te e Roby, lo credo proprio che questa giornata vi rimarrà a lungo nel cuore! Wink
_________________
www.on-ice.it
- i limiti sono nella tua testa -
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Fabrizio Righetti



Registrato: 13/02/07 16:03
Messaggi: 3763
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Lun Lug 21, 2008 7:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bravo Franz, anzi bravi visto che eravate in due. Non la conosco bene questa salita ma sicuramente vi siete messi in gioco su un terreno di avventura dove nulla è scontato (nemmeno le previsioni!). E' la solita frase che ricorre. 'chi non risica non rosica' non si scappa. Le emozioni in questo caso arrivano a profusione ed in fondo, come già detto altre volte, questo è quello che si cerca in montagna.
Pensavo che fossi andato alla Jardin, avevo questo sentore, ma ovviamente va bene lo stesso Very Happy

Va beh è chiaro che sei in corsa per i 4000, magari ce ne sarà qualcuno che saliremo insieme, chissà.
Ora apro un topic sui 3900, lo giuro!

Bravissimi e godetevi la soddisfazione.

Fabrizio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Lù-I.org



Registrato: 15/02/07 18:45
Messaggi: 532
Residenza: Lainate

MessaggioInviato: Lun Lug 21, 2008 8:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

mamma mia...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
gian54



Registrato: 15/02/07 12:31
Messaggi: 638
Residenza: Gavardo

MessaggioInviato: Lun Lug 21, 2008 8:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

Complimenti Franz e Roby salita di livello assoluto, su un terreno estremamente avventuroso. Peccato per la meteo che non è stata dalla vostra fino in fondo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Luca Bono



Registrato: 12/02/07 21:25
Messaggi: 2042
Residenza: TRENTO-LECCO

MessaggioInviato: Lun Lug 21, 2008 8:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

bravo Franz complimenti sinceri

il gruppo del Bianco mi manca, fatta eccezione per la Bionassay non ho fatto nulla lì
_________________
"Andare a fare scialpisnismo allo Stelvio è come andare a puttane"
R.Scotti
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Arno



Registrato: 23/11/07 21:04
Messaggi: 970
Residenza: Milano - Sorafurcia

MessaggioInviato: Lun Lug 21, 2008 10:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

bravissimi, certo Franz che stai diventando sempre più forte.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Teo



Registrato: 03/04/08 18:51
Messaggi: 460
Residenza: Scanzorosciate (BG)

MessaggioInviato: Lun Lug 21, 2008 10:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

bella franz
complimenti a tutti e due Very Happy Very Happy Very Happy
_________________
ALLENARSI ....perchè allenarsi non è mai abbastanza!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Dove siamo andati ! Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi







Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it



utenti collegati