Indice del forum
Road Event wk38 468x60
Home Gallery
Report
Itinerari
AlbumAlbum    FAQFAQ     CercaCerca     GruppiGruppi    RegistratiRegistrati     Lista utentiLista utenti   ProfiloProfilo     Messaggi privatiMessaggi privati     Log inLog in  
Couloir WHYMPER alla Verte: nel cuore del Bianco
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Dove siamo andati !
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Franz
Event manager


Registrato: 13/02/07 00:33
Messaggi: 9722
Residenza: Berg...scia...Verona

MessaggioInviato: Mar Lug 01, 2008 6:25 pm    Oggetto: Couloir WHYMPER alla Verte: nel cuore del Bianco Rispondi citando

Altro weekend in quota. E’ la volta del Bianco. Siamo diretti al cuore del gruppo. Idea iniziale è l’Arete du Jardin all’Aiguille Verte. Roby(nus) è diverse settimane che me la propone. Dall’Aiguille di Jardin, scavalcando la Grande Rocheuse, due quattromila tra i più difficili e meno frequentati, si giunge sulla mitica Aiguille Verte, che Rebauffat indicava come obbligatoria tappa per chi volesse diventare montagnard (alpinista). Tuttavia, opto per una salita più tranquilla in quanto desidero mostrare questi fantastici posti a Marta, che non ci è mai stata. Non bisogna però dimenticare che siamo nel Bianco e le montagne lo sono con la “M” maiuscola. E’ con noi anche Gianfranco. Altri due malati di 4000 seguono Roby, sono Alessandra e Antonio.
La salita al rifugio COUVERCLE avviene con la massima calma in una giornata favolosa. Il trenino di MONTENVERS ci lascia sopra la MER DE GLACE raggiunta con delle scale metalliche su placche levigate. Per arrivare al rifugio si deve superare una bastionata rocciosa con delle ripide scalette. Il panorama è sublime. Mentre sorseggiamo la birra rituale la parete nord delle Grandes Jorasses si presenta in tutta la sua maestosità. Sono luoghi che ho sognato tanto e pregni di un alone mistico.
Scartate Les Droites (4000m), per via della crepaccia terminale (del Couloir Obliquo) che pare insuperabile e la mancanza di tracce anche verso le Courtes, optiamo per il COULOIR WHYMPER alla VERTE. La cena non è per niente male e alle 20:30 siamo già in branda. Alle 00:30 siamo in cammino (tutti e 6) alla volta del ghiacciaio di Talefre con neve già dal rifugio. Alla crepaccia terminale (3400m) ci dividiamo: io, Marta e Gianfranco alla volta del Whymper; Roby, Ale e Antonio alla volta del couloir Armand-Charlet. Dopo poco anche loro però verranno sul nostro versante per impraticabilità della crepaccia terminale e proseguiranno superandoci alla volta della Gran Rocheuse per una via diretta e in traversata alla Verte. Ci raggiungeranno durante le doppie.
Noi 3 iniziamo la salita sempre alla luce della frontale. Ci sono tante rigole a volte molto profonde, tratti di ghiaccio e misto molto carini. Ma siamo lenti. Inesorabilmente lenti e a 50 metri dal colle decidiamo a malincuore la ritirata. Fosse una cosa veloce…15 doppie da 50 metri da fare il più alla svelta possibile per evitare di rimanere per troppo tempo sulla parete. L’ultima “sollevante” doppia consegna al ghiacciaio con superamento della crepaccia terminale spaventosa. In breve al rifugio e lungamente a Montenvers. Questa discesa avverrà sotto una serie continua di temporali micidiali, di una potenza incredibile. Io e Marta siamo indietro. Giunti a Montenvers, i soci sono già scesi. Ovviamente l’ultima corsa del trenino era 4 ore prima….Ormai, dopo la mancata cima e la tempesta stento ancora a credere al “culo franziano”. Abbiamo tutto fradicio e zuppo: dagli scarponi ai vestiti di ricambio e abbiamo ancora 1h30 per arrivare a Chamonix, ma degli alpinisti fermi alla stazione ci avvisano di una corsa speciale alle 20:50 per il personnel dell’albergo. Arriveremo a Chamonix prima dei soci. Il resto è un lungo viaggio…e tanti pensieri.
Un grazie a Gianfranco per la compagnia e aver “aperto” da primo tutto l’itinerario. E un super BRAVA a Marta che è stata proprio battezzata al Bianco indubbiamente in modo emozionante: la sua tenacia è stata d’obbligo per questa salita forse al limite per le sue precedenti esperienze, ma non si è mai lasciata vincere d’animo. Dal mio canto, la soddisfazione di condurla in certi luoghi vale ben una cima, che del resto è già in programma da…tergo Wink e la conoscenza della discesa non fa assolutamente male! Comunque…il prossimo we…Dolomiti e calcareeeeeee!!! Wink

A Chamonix, un poster mostra la nostra meta: da sx la Verte, (segnato il Whymper), la Rocheuse, la Jardin e più a destra Les Droites


La Mer de Glace: è sempre uno spettacolo. In fondo le Jorasses. Che bello farsi una birretta qua Wink


Tipico esempio del ritiro glaciale sulle vie di accesso…



Laghi glaciali


La storia si ripete: le ripide scale che permettono di superare il gradino roccioso che porta al Couvercle.


Fatica ripagata da un panorama di prim’ordine: Tour Ronde, Tacul, Requin, Aiguille de Chamonix


Si prosegue con la magnifica vista della Nord delle Jorasses


Ed ecco, col caratteristico Couvercle, la Verte, il Whymper, la Rocheuse, lo Charlet-Armand e la Jardin.


Ma il “padrone” del Couvercle è lui…o loro


Eccoci in…pista. Nella rigola.


E su: tratti di bella neve e bel ghiaccino


Brava la Martina!!!


Qui tutto è relativo: il Bianco diventa rosa… Wink


Grandes Jorasses, Rochefort e Gèant


La prima parte del couloir: la più stretta e quella che si andrà deteriorando prima.


La bellissima parete delle Jorasses: cresta des Hirondelles, Linceul, Sperone Walker,…


L’antipatico superamento di una delle tante rigole.


Ma il misto non si fa attendere. Con grande gioia Wink di Marta


Il panorama si apre sul Glacier du Géant e sul Bianco. In primo piano Aiguille du Moine. Poi Dente, Noire Peuteury, Blanche, Bianco, Gouter.


Ci si alza…


Il colle è là…non lontano… ;-(


…lo dici tu questo!!!!


In effetti…Meglio tornare…e non sarà corta.
Ueh, te colle stai lì che torno….SICURO!!!


Tra una doppia e l’altra, si gusta il magnifico panorama: Arete de Rochefort e Géant


Arriva il tanto temuto sole… ;-( Viaaaaa di qua alla svelta!!!




L’ultima, finalmente, doppia permette di superare la crepaccia terminale ancora agevolmente!


Non possiamo non voltarci…


E rieccoci all’accogliente rifugio…dove si sta preparando a breve un temporale di quelli memorabili!


Ciaooooooooooooooooooo
_________________
-Per me i fotoreports di Franz sono come i giornalini pornografici: non leggo il testo, guardo solo le foto. Quindi Franz, continua a postare i tuoi reports che altrimenti mi tocca riabbonarmi a "Le Ore" (un forumista di OTT)


L'ultima modifica di Franz il Mar Lug 01, 2008 6:39 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
daniele1980



Registrato: 31/05/07 17:52
Messaggi: 366

MessaggioInviato: Mar Lug 01, 2008 6:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

complimenti...gran uscita nonostante tutto
Top
Profilo Invia messaggio privato
Luca Bono



Registrato: 12/02/07 21:25
Messaggi: 2042
Residenza: TRENTO-LECCO

MessaggioInviato: Mar Lug 01, 2008 6:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

bellissimi posti...

che dire Franz, la rinuncia fa parte del gioco, te la gusterai di più quando la farai...

ps: minchia quante rigole quest'anno!
_________________
"Andare a fare scialpisnismo allo Stelvio è come andare a puttane"
R.Scotti
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
grigna



Registrato: 09/02/07 11:21
Messaggi: 8493
Residenza: Mariano Comense (Co)

MessaggioInviato: Mar Lug 01, 2008 6:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

eh la Verte......
forse da farsi in aprile e non piu in estate!
parli del culo franziano ma anche sta volta l'hai avuto, la corsa del trenino x il personale!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Luca Bono



Registrato: 12/02/07 21:25
Messaggi: 2042
Residenza: TRENTO-LECCO

MessaggioInviato: Mar Lug 01, 2008 6:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

culetto franziano Laughing Laughing Laughing
_________________
"Andare a fare scialpisnismo allo Stelvio è come andare a puttane"
R.Scotti
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Franz
Event manager


Registrato: 13/02/07 00:33
Messaggi: 9722
Residenza: Berg...scia...Verona

MessaggioInviato: Mar Lug 01, 2008 6:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Luca Bono ha scritto:
culetto franziano Laughing Laughing Laughing


beh, un temporale in discesa...con la meteo di tutta la giornata (che tra l'altro su meteochamonix non lasciava presagire quel sole) ci stava anche
Rinuncio volentieri alla cima per la compagnia Laughing
_________________
-Per me i fotoreports di Franz sono come i giornalini pornografici: non leggo il testo, guardo solo le foto. Quindi Franz, continua a postare i tuoi reports che altrimenti mi tocca riabbonarmi a "Le Ore" (un forumista di OTT)
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
lupin-3



Registrato: 13/02/07 23:58
Messaggi: 3636

MessaggioInviato: Mar Lug 01, 2008 7:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Splendido report!

Peccato,non siate riusciti ad arrivare su!!

Ma meglio così Wink ...bello quel rifugio Surprised

ciao
_________________
http://www.asbbi.it/
Top
Profilo Invia messaggio privato
furbo



Registrato: 17/03/07 19:23
Messaggi: 4145
Residenza: milano

MessaggioInviato: Mar Lug 01, 2008 8:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

Razz Razz Razz Razz Razz Razz
_________________
La disperazione più grave che possa impadronirsi di una società è il dubbio che vivere onestamente sia inutile
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Domonice
Site Admin


Registrato: 08/02/07 23:39
Messaggi: 10664
Residenza: Franciacorta

MessaggioInviato: Mar Lug 01, 2008 8:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grande, non avevo mai visto sto famoso uimper "da dentro", adesso ho una idea concreta di cosa sia.
_________________
www.on-ice.it
- i limiti sono nella tua testa -
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
gian54



Registrato: 15/02/07 12:31
Messaggi: 638
Residenza: Gavardo

MessaggioInviato: Mar Lug 01, 2008 10:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie ai compagni di avventura per il fantastico viaggio nel cuore del massiccio.
Grande Marta per aver superato tutte le difficoltà della lunga giornata.

Già dalla stazione di Chamonix il massiccio si mostra nella sua imponenza

Ripide scale consentono di superare la parete che dà accesso al Rifugio Couvercle

La mitica nord delle Grandes Jourasses

Pian piano il sole tramonta

Anche per me è il momento di andare in branda, pure da quì la vista non è male

Finalmente un pò di luce si può vedere dove si và

Marta affronta un passaggio delicato

La parte alta del couloir, il Bianco sullo sfondo

Per tornare giù le doppie sono tante

Il panorama è sempre di prim'ordine

L'ultima doppia consente di superare la terminale
Top
Profilo Invia messaggio privato
giò



Registrato: 12/02/07 15:11
Messaggi: 3305
Residenza: Valtellina

MessaggioInviato: Mar Lug 01, 2008 11:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

ottimi reportage...che posti!!! Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
admarc2



Registrato: 17/02/07 16:32
Messaggi: 1166
Residenza: Franciacorta

MessaggioInviato: Mer Lug 02, 2008 6:00 am    Oggetto: Rispondi citando

Azz, che ambiente! Mi ci vorrebbe proprio Very Happy

Grande uscita!
_________________
ciao.

Marcello.

--
WHAT YOU THINK TO BE THE PEAK IS NOTHING BUT A STEP
_______________________________________________

L.A. Seneca
Top
Profilo Invia messaggio privato
Kikko 1
Ambasciatore On Ice nel mondo


Registrato: 12/02/07 21:09
Messaggi: 1333
Residenza: Parco del Camandellino

MessaggioInviato: Mer Lug 02, 2008 7:32 am    Oggetto: Rispondi citando

magnifique est plus facile Very Happy
_________________
" il giovedì e il venerdì si scia il sabato e la domenica si tromba (Claus)
"La vita e' troppo bella per sciare male" (_Uli)
"kikko spostati quando arrivo o se no ti faccio i fari" (Righetti)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
LorenzOrobico



Registrato: 08/02/07 23:23
Messaggi: 9156
Residenza: Trescùr (BG)

MessaggioInviato: Mer Lug 02, 2008 7:54 am    Oggetto: Rispondi citando

Saggia decisione quella di rientrare, purtroppo e` una di quelle salite dove deve filare tutto liscio e rapido...
Poi come dice qualcuno: tutta roba che rimane e in questo caso di roba ce n'e` tanta, una discesa su quel tipo di terreno e` una bella esperienza, indubbiamente brava Marta! La Verte rimane li e come dici tu conoscere certe discese e` un bel bagaglio per salite future.
_________________
Ascolta e dimentica, vedi e ricorda, fai e capisci.
Visita il mio blog
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Fed7



Registrato: 03/01/08 11:08
Messaggi: 537
Residenza: Quargnento, (AL)

MessaggioInviato: Mer Lug 02, 2008 8:19 am    Oggetto: Rispondi citando

Bellissimo!!!!!!!!! Bravi Wink
_________________
�Quello che conta non � tanto arrampicare in fretta, ma per tanto tempo� (Georges Livanos)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Dove siamo andati ! Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi







Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it



utenti collegati