Indice del forum
Road Event wk38 468x60
Home Gallery
Report
Itinerari
AlbumAlbum    FAQFAQ     CercaCerca     GruppiGruppi    RegistratiRegistrati     Lista utentiLista utenti   ProfiloProfilo     Messaggi privatiMessaggi privati     Log inLog in  
Reality Monte Bianco
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Il Caffe`
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
mat69



Registrato: 24/01/08 14:18
Messaggi: 563
Residenza: GAZZA......niga

MessaggioInviato: Mar Nov 17, 2015 2:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

E CHE CAZZO !!!
la montagna è già piena di colgnionacci aspiranti suicida.

meglio che il restante 90 % se ne torni da dove era arrivato
o cmq non si metta ad intasare le vie ma resti per sentieri e rifugio
a mangiar e bere godendo del panorama e vantandosi di
sapere tutto di tutto per quella volta .......che lui c'era...
Top
Profilo Invia messaggio privato
fabiomaz



Registrato: 25/10/07 10:15
Messaggi: 3173
Residenza: Bergamo

MessaggioInviato: Mar Nov 17, 2015 4:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

mat69 ha scritto:
e vantandosi di
sapere tutto di tutto per quella volta .......che lui c'era...


Laughing Laughing Laughing
_________________
"TUTTO e' piu' facile delle Orobie" G.Valota
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
leo



Registrato: 25/02/08 21:43
Messaggi: 6823
Residenza: 3gasio

MessaggioInviato: Mar Nov 17, 2015 9:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Visto a tratti visto che l'antenne fa i capricci con la rai ..azz

Non mi piace molto l'idea dell'eliminazione, avrei fatto piuttosto a punteggio, però per il momento lo guardo volentieri, teniamo presente che devono rendere televisivo uno degli sport più noiosi e meno conosciuti dalla massa ...e non toccatemi la Torretta che sprizza passione da tutti li bracci Cool

Moro fa la sua parte e non mi dispiace, mi fa sorridere l'idea che uno dei suoi maestri fu il Camòs Wink
_________________
“quello che facciamo non viene mai compreso, ma sempre e soltanto apprezzato o disprezzato.”
Top
Profilo Invia messaggio privato
guidoval



Registrato: 27/05/07 22:14
Messaggi: 3558

MessaggioInviato: Mar Nov 17, 2015 9:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

fabiomaz ha scritto:
ultratrentenni in cerca di rilancio post crisi sentimentale


Wink se un ultratrentenne cerca in montagna il rilancio post crisi sentimentale ben gli stanno le corna passate e anche quelle future, più inesorabili delle precedenti. Il perché dovrebbe divenire chiaro a tutti dopo questa iniziativa involontariamente culturale di Rai 2, che grazie anche alla mai abbastanza apprezzata eterogenesi dei fini sta togliendo il velo ad alcune grandi verità esistenziali collegate all'alpinismo.
_________________
Forecast reliability: poor

Bù ma mia cuiù
Top
Profilo Invia messaggio privato
Franz
Event manager


Registrato: 13/02/07 00:33
Messaggi: 9722
Residenza: Berg...scia...Verona

MessaggioInviato: Lun Nov 23, 2015 5:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Franz ha scritto:
Ovviamente ho atteso e visto come molti di noi appassionati dell’ambiente la prima puntata dell’ “adventure game” Monte Bianco di lunedì scorso. Non ne sentivo la mancanza, ma ecco qui qualche motivo (molti credo già citati) per cui stasera ne vedrò la seconda puntata. Ovviamente sperando possa sempre migliorare…

Tengo a ricordare un’ulteriore volta che non si tratta di un reality propriamente detto perché le registrazioni son già finite quest’estate e quindi non c’è più improvvisazione. Di “realtà” non ce ne è forse nemmeno in altri reality propriamente detti, ma più finzione, però qui tutto è proprio già stato scritto. Inoltre, essendo un “game” la componente sfida è purtroppo insita nel programma. Dico purtroppo perché non dovrebbe essere quello uno dei messaggi associabili alla montagna. Motivo di scandalo e sdegno di molti spettatori “alpinisti”… Ah sì? Tutti puristi e contemplatori dell’alpe quando fa comodo? Ma se ormai i video che vanno per la maggiore sono quelli dove si fa a gara a chi conclude una salita in meno tempo, dai vari Steck, Kilijan,… E quindi perché scandalizzarsi? Questo è il messaggio che i media (anche nei circuiti di settore come ditte quali North Face, Petzl, BD,…o Red Bull…) ormai puntano a trasmettere per “attirare” e colpire il pubblico. Un pubblico che è ben diverso da quello di una rete RAI essendo specifico di un settore. E allora perché scandalizzarsi se dei concorrenti devono confrontarsi sulla velocità nell’affrontare una parete in arrampicata.
Perché poi ascrivere ad un programma di intrattenimento, uno show, funzioni educative che non ha e credo non pretenda di avere? Può sì dare un messaggio, ma non certo insegnare ad andare in montagna. Come detto in un mio precedente post, è più diseducativo il filmato del ragazzo che si fa sette quattromila in 7h da Saas Fee con le scarpe da tennis, che 7 principianti (famosi?) che si approcciano alla montagna per la prima volta e sinceramente si comportano come si sono comportati molti di noi alle prime esperienze in ambiente. O magari che si vedono a certi corsi (raccontato da diversi amici istruttori). Ecco, magari come prima esperienza uno non si fa una calata di settanta metri, che al pensiero mi cagherei addosso anche io… Però per certe cose che si vedono in montagna (come quelli incontrati ieri a Cima d’Asta in scarpe da ginni muoversi impacciati sulle uova, mentre noi passavamo tranquillamente coi ramponi) si può parlare non di fiction, ma proprio di un reality su quello che purtroppo è la realtà dell’approccio alla montagna di molti oggigiorno. E chi è senza peccato scagli la prima pietra…
Magari una guida prima di portarti sul Bianco vuole pretende un certo allenamento e cv (non ne sono sicuro) prima del training che ti fa lui (che può durare qualche gita). Ma questo è appunto l’appeal del gioco e segue i ritmi televisivi. Sempre di ritmi, parlando di montagna “normale” da comuni mortali o anche da cliente con guida, non si son mai viste le corse…ma una cordata oculata e con progressione lenta non sarebbe di grande interesse. Inoltre anche nel mondo “reale” oltre all’attività non competitiva è un proliferare di gare di velocità, competizioni, trail,…anche nelle competizioni di arrampicata indoor la velocità è un parametro fondamentale di valutazione….anche in quelle di ghiaccio. Questo concetto è stato tuttavia puntualizzato da Moro.

Lunedì sera, ripeto, anche io l’ho visto, ma quanto meno per curiosità. Anche perché l’impressione iniziale ricavata dal trailer reso pubblico pochi giorni prima non lasciava presagire nulla di buono. Urla, “incidenti” simulati, cadute, pianti…insomma non l’immagine reale della montagna che è spesso concentrazione e silenzio…e nemmeno l’immagine che vorremmo passare a genitori e parenti (almeno che essi già non ci vadano e capiscano bene come funziona). Però in quale filmato riguardante qualunque argomento o sport non ci sono urli, imprecazioni,…e colpi di scena per attirare pubblico e audience?

Ma poi…quando ci ricapita di vedere la montagna in tv? Tutti a lamentarsi, ma preferite vedere quattro paia di chiappe in una casa (piuttosto che un paio nella Dora Wink), dibattiti sterili su motogp o calcio. È vero si può non guardare la TV (e io in genere non lo faccio, perché la sera mi addormento, stanco dal pendolarismo, o gioco con mia figlia…o mia moglie…), ma una volta che c’è un programma che tratta quantomeno i nostri argomenti vediamocelo senza menarla sempre!

Ne ho lette di tutti i colori tra i commenti. Devo dire che mi sembra di leggere però una certa preponderanza tra i negativi…anche se quelli a favore mi pare argomentino in maniera più costruttiva le loro ragioni.
Però finiamola di dare alla televisione un ruolo educativo della società quando è proprio lei frutto della società. Risponde alle esigenze/richieste/aspettative della società stessa. Non è da un programma del genere che si “impara” ad andare in montagna. E non è un programma del genere che rovina l’immagine romantica della montagna. Che poi non ne vedo tanti che si fermano in bivacco con la pipa in bocca a contemplare un panorama o a fare uno schizzo su un foglio di uno scenario che stanno ammirando. Secondo me non c’è poesia nemmeno nelle riprese del Mezzalama, dove un’orda di scalmati percorre un itinerario imposto e magari gradinato e addomesticato, ma che non si ferma (non è lo scopo) davanti ad un panorama, ma corre e corre. E poi appena c’è un imprevisto rischiano la morte (come nel TOR). E’ educativo sì, su come in montagna è sempre lei che comanda.

E parliamo delle guide. In diversi contattati dalla redazione del programma sappiamo che hanno rifiutato con sdegno. E tant’altri di costoro ora criticano la venialità dei partecipanti e di Moro in primis. Ma cosa è il mestiere di guida, il più vecchio mestiere legato alla mercificazione della montagna stessa se non il farsi pagare per portare su una vetta? Perché precisiamolo, ci sono GA e GA…alcune selezionano (o meglio possono permetterselo) i clienti che diventano come dei soci “un po’ meno bravi, ma tanti altri portano clienti dalle più disparate caratteristiche (visto da tutti coi nostri occhi). Ciò non toglie il ruolo importante delle GA per formare persone e magari alpinisti, ma non puntiamo il dito su quelli che si son prestati (ovviamente per soldi) per questo show, che comunque qualche beneficio lo potrà portare magari… Come ad esempio semplicemente l’indotto a rifugi e alberghi per la presenza della troupe per mesi. Magari qualcuno decide di avvicinarsi alla montagna, ma lo farà coi canoni tradizionali e quindi GA o CAI…e cosa c’è di male?

Diciamo che quello che forse fa più sorridere è Moro per come parla da saputello, ma per questo non si può fare nulla Wink Alcuni sorridono sulla definizione “l’alpinista più forte del mondo”…e in effetti i tempi di Messner (che era un precursore) sono passati e nel panorama internazionale si trova un po’ di tutto, ma si sa come la televisione abbia bisogno di “primati” da sventolare.
Però bello il rapporto guida-cliente. Anche se gli input,i messaggi (il senso della cordata, i rimproveri del Teocalca ad Arisa, che in montagna bisognerebbe essere un po’ preparati e avere resistenza, il mettersi in gioco, lo sfidare i propri limiti e paure…) secondo me sono comunque stati trasmessi. Il semplice fatto che Arisa sia stata eliminata, dà un senso al fatto che in montagna non si scherza. In molti hanno criticato “il dito di Arisa nello spit”, ma è stato comunque fatto presente da Moro che era assolutamente sbagliato. Ripeto, non è un corso per aspiranti alpinisti… Quella che forse mi piace meno (sottolineo nel contesto, non lei in sé!) è la modella “desnuda” col suo modo di fare…assolutamente fuori luogo…ma avendo scelto personaggi pseudofamosi e di tutte le tipologie ci sta per attirare qualche spettatore in più. Ovvio che l’approccio dei due atleti maschi presenti sarà diverso e probabilmente saranno favoriti…

Tutto dipende come sempre dall’approccio con cui si guardano le cose. Da quello che ci si aspetta. Mi vengono alla mente i precedenti miei post su EXPO e sul film EVEREST. Nel primo se uno si fosse aspettato di trovare un mondo cambiato grazie ad una esposizione universale sarebbe rimasto deluso (e invece avrebbe potuto quanto meno scoprirne i modi possibili per farlo). Nel secondo se si fosse aspettato un documentario realistico e non un racconto romanzato sarebbe ugualmente rimasto deluso.

In conclusione, spero stasera di vedere ancora un po’ di montagna, una montagna che tra l’altro in molti conosciamo abbastanza bene e fa sempre piacere ed effetto, visto anche le riprese sceniche, e magari, facoltativamente, anche trovare alla fine qualche messaggio intelligente che verrà trasmesso non guasterà… Buona visione!

Ed eccoci alla terza puntata…io la vedrò!

Sì, anche stasera lo vedrò. Non sto a ripetermi… Fondamentalmente per lo stesso motivo delle due precedenti edizioni: si parla di montagna! Di una montagna, il gruppo del Bianco, che conosco abbastanza bene e adoro. Sempre bello vedere luoghi noti con belle riprese e immagini. Secondo perché se non lo vedessi non potrei permettermi di dare dei pareri…
Pareri che per la seconda puntata sono in generale positivi…belle immagini, belle riprese, si è respirata l’atmosfera di montagna/alpinismo nei preparativi della salita all’Aiguille Croux, nella salita al rifugio Monzino, che, se per chi avvezzo alla montagna è una “passeggiata”, ha tirato fuori lati umani dei concorrenti interessanti.
Nella gara (sì, ribadiamolo per chi critica con questa scusa, le gare – purtroppo? - in montagna sono all’ordine del giorno, dai trail, a quelle di arrampicata, a quelle di skialp e oggigiorno uno quando posta un report non omette mai difficoltà, lunghezza e soprattutto tempo impiegato), dicevo, nella gara di torrentismo si sono visti i concorrenti impegnati in un terreno differente da quello che si aspettavano di trovare in montagna. È encomiabile il messaggio passato in questa prova che non era solo di velocità, ma anche di strategia: non ha vinto la cordata più veloce, che ha scelto di non raccogliere i moschettoni che regalavano tempo-bonus, ma ha vinto quella che ha combinato le due cose e scelto una strategia vincente…

Però stavolta ho da aggiungere tre aspetti che non ho molto apprezzato.

- La vicenda di Enzo Salvi sulla Croux non mi è molto piaciuta. Chiamare l’elicottero per dei crampi ci sta, visto che la persona in questione non è abituata a queste attività ed effettivamente più a rischio di uno allenato, ma bisogna dirlo! Bisogna dire che in montagna non si dovrebbe andare così alla leggera. Non dovrebbe passare come una normalità chiamare l’elicottero per dei crampi! È vero che è uno show, ma si poteva forzare un po’ la mano sul messaggio che in montagna non si chiama l’elicottero per qualunque cosa, perché si mettono a rischio le vite di persone, denaro pubblico e si impegnano forze che potrebbero servire altrove. Strano che questo elementare messaggio non sia venuto proprio da Moro, che di elicotteri “ci vive”.
Stesso discorso, e ancora di più forse, valga per la cordata vincente che è arrivata in cima (era successo anche sulle Calcaires). Ebbene, sappiamo che quando si è in cima ad una montagna si è solo a metà dell’opera. I rischi maggiori si corrono in discesa per stanchezza e disattenzione legata al rilassamento “post-vetta”. Tutti concetti almeno accennabili. E invece nulla di tutto ciò. È vero che ci son dei tempi tecnici, ma si poteva (in entrambi i casi) anche solo far finta di cominciare la discesa con doppie, disarrampicando o a piedi e poi omettere l’ovvio trasporto in elicottero… (anche perché si era detto inizialmente che si sarebbe scesi autonomamente).
- Sarebbero stati anche carini per me degli excursus storici sui luoghi e sull’alpinismo. Magari anche sui ghiacciai (ma questo è chiedere troppo) dato che ci sono foto e riferimenti. Ad esempio un filmato storico in b/n con la presentazione delle vie del Brouillard visto che eravamo al Monzino o di Boccalatte al Pic Gugliermina che si vedeva benissimo…o i Piloni del Brouillard o del Freney con immagini di repertorio (o di questa estate essendo peraltro iperfrequentate viste le condizioni superlative) da elicottero…o altro. Comunque qualcosa che riportasse alla realtà di quei luoghi intrisi di storia alpinistica. Devo dire che obbiettivamente per chi non conosce il luogo non si capiva molto bene dove fossero i siti teatro dei giochi…anche con i preview 3D da GoogleEarth. Cultura alpinistica? Chiedo forse veramente troppo…
- Molti han criticato ancora l’aspetto di gara. In primis colui che era stata la prima scelta su Moro. Ecco, ribadisco il concetto delle gare in montagna. Oggigiorno ne è pieno. Come è pieno di record e “spot” che inneggiano a questo modo di praticare la montagna. Ne è un esempio l’ultimo record raggiunto sulla N dell’Eiger in questi giorni. E quindi perché stupirsene se uno show del genere è incentrato su un tale tema?
Unica cosa che non vedo sensata in questa gara è per me la scelta dei partecipanti. Se davvero vuoi fare un contest, non mettere un campione di calcio, uno di kickboxing e gente che lo sport lo vede solo in televisione. O tutti sportivi o nessuno. E’ ovvio che i favoriti saranno loro due al posto di un giornalista, una modella, una cantante… È innegabile che in montagna la prestazione fisica la faccia comunque da padrone. Se proprio proprio, carino sarebbe stato mettere sette sportivi di discipline completamente differenti: che ne so Yuri Chechi per l’atletica, la Pellegrini per il nuoto, Valentino Rossi (anche se è la moto che sfreccia, pure lui ha bisogno di un grande allenamento per restare in quelle posizioni per ore…lo sappiamo), Bergamasco per il rugby, …(citando solo i più famosi)…gente che un pezzo di roccia o di ghiaccio non l’ha mai visto… Sarebbe stato divertente. Ma così i favoriti sono evidenti. Oppure nessuno sportivo in assoluto.

Ancora buona visione!
_________________
-Per me i fotoreports di Franz sono come i giornalini pornografici: non leggo il testo, guardo solo le foto. Quindi Franz, continua a postare i tuoi reports che altrimenti mi tocca riabbonarmi a "Le Ore" (un forumista di OTT)
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
airborne



Registrato: 07/08/08 19:43
Messaggi: 1370
Residenza: Bergamo- Trento

MessaggioInviato: Lun Nov 23, 2015 5:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

La novella Selvaggia Lucarelli! Laughing

fabiomaz ha scritto:

Piuttosto, cercando di guardarlo con occhio laico...è di una noia mortale


E io che ti dissi? Wink Mr. Green
_________________
Audaces fortuna iuvat

Kiss! (Keep It Simple, Stupid!)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giacomo cordamolla



Registrato: 12/02/07 21:01
Messaggi: 1084
Residenza: Monticelli Brusati (Brescia)

MessaggioInviato: Mar Nov 24, 2015 12:50 am    Oggetto: Rispondi citando

Franz basta con ste post kilometrici che tanto dopo le prime 3 o 4 righe non se li caga nessuno Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
Franz
Event manager


Registrato: 13/02/07 00:33
Messaggi: 9722
Residenza: Berg...scia...Verona

MessaggioInviato: Mar Nov 24, 2015 6:40 am    Oggetto: Rispondi citando

Giacomo cordamolla ha scritto:
Franz basta con ste post kilometrici che tanto dopo le prime 3 o 4 righe non se li caga nessuno Very Happy

Allora torna al cesso da dove sei venuto e mi raccomando tira l'acqua Wink
Basta che non li caghi tu Wink
Tutto bene? Bentornato!
Ps: mica li scrivo per qua...ma dove si fa un po'più di discussione...qui faccio solo un copincolla per sport... Laughing Rolling Eyes Wink
_________________
-Per me i fotoreports di Franz sono come i giornalini pornografici: non leggo il testo, guardo solo le foto. Quindi Franz, continua a postare i tuoi reports che altrimenti mi tocca riabbonarmi a "Le Ore" (un forumista di OTT)
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
fabiomaz



Registrato: 25/10/07 10:15
Messaggi: 3173
Residenza: Bergamo

MessaggioInviato: Mar Nov 24, 2015 9:20 am    Oggetto: Rispondi citando

Franz ha scritto:

Ps: mica li scrivo per qua...ma dove si fa un po'più di discussione...qui faccio solo un copincolla per sport... Laughing Rolling Eyes Wink


Già..devi tenere caldo l'audience. Altrimenti chi viene alle serate.
Ma a proposito..mi è parso di capire che il sior commendator accedemicator cajano ing. Drugowski farebbe una serata...oltretutto dal tema interessantissimo.

Io c'è.
Laughing Laughing Laughing
_________________
"TUTTO e' piu' facile delle Orobie" G.Valota
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Giacomo cordamolla



Registrato: 12/02/07 21:01
Messaggi: 1084
Residenza: Monticelli Brusati (Brescia)

MessaggioInviato: Mar Nov 24, 2015 10:07 am    Oggetto: Rispondi citando

Franz ha scritto:
Ps: mica li scrivo per qua...ma dove si fa un po'più di discussione...qui faccio solo un copincolla per sport... Laughing Rolling Eyes Wink


Il problema è che mi intasi la home anche di là Evil or Very Mad
Top
Profilo Invia messaggio privato
fourfingers



Registrato: 29/04/08 11:49
Messaggi: 938
Residenza: Lecco

MessaggioInviato: Dom Nov 29, 2015 11:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

finalmente questa mattina mi è capitato per sbaglio di vedere un pezzo di replica Very Happy (dovevano scalare la vierge come "deullo verticale" non sbaglio). Laughing

beh, per le guide è senza ombra di dubbio un'ottima vetrina, almeno per il 95% dei telespettatori che di alpinismo capisce poco o niente e potenziale cliente per gli anni a venire nel caso decidesse di avvicinarsi alla nobile arte! Ovviamente hanno dovuto "stare al gioco", infatti la guida "rossa" ha più volte ribadito che certe cose le ha fatte perché erano comunque in completa sicurezza, e mai le avrebbe fatte con un cliente Wink

per quanto riguarda poi l'approccio alle prove "by fair means"..... Rolling Eyes Laughing Laughing Laughing
_________________
Correre, sciare o scalare lentamente non serve a niente. - Mark Twight
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Arterio Lupin



Registrato: 26/02/08 19:40
Messaggi: 624

MessaggioInviato: Lun Nov 30, 2015 1:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ho sentito che l'annoi prossimo al posto della Balivo ci saranno Fabiomaz e l'Airborne...

E al posto di Simone come consulente tecnico e come esperto opinionista, il mitico Franz.

Sponsor principale sarà lo Spira...

L a location sarà spostata da quelle amene località per turistucoli agli spazi grandoiosi del MITICO RECASTELLO!!!!!

Al posto delle guide ci saranno i più influenti esponenti del mondi di On-Ice.

Prove su neve, resistenza ai cibi orobici, gara di bevuta grappa orobica e soprattutto comprensione di una discussione accesa tra un abitante di Valbondione ed uno di Foppolo.

Gara di flirting con capra orobico per i maschi e di seduzione con stambecco del Coca per le donne.

Il programma andrà sul canale On-Ice.TV, piattaforma il cui lancio è previsto per il 30 febbraio p.v.

Stampa e P.R. a cura di Guidoval!



Catering e prosecco a cura di Arterio Lupin e Drugo Lebowsky.


La RAI, Mediaset e i principali network mondiali stanno già cercando di accaparrarsi i diritti. Si vocifera che Simon Cowell in persona si sia già trasferito a Lizzola per osservare il format).
Top
Profilo Invia messaggio privato
mat69



Registrato: 24/01/08 14:18
Messaggi: 563
Residenza: GAZZA......niga

MessaggioInviato: Lun Nov 30, 2015 1:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

MINCHIA !!! largo alla fantasia

ecco un'altro effetto collaterale del programma
Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
admarc2



Registrato: 17/02/07 16:32
Messaggi: 1166
Residenza: Franciacorta

MessaggioInviato: Mar Dic 01, 2015 7:01 am    Oggetto: Rispondi citando

Arterio Lupin ha scritto:

Stampa e P.R. a cura di Guidoval!

Catering e prosecco a cura di Arterio Lupin e Drugo Lebowsky.


Cazzzz!! Shocked
Il resto potrei anche tralasciarlo, ma questi ultimi dettagli me lo rendono imperdibile! Cool Cool

Io c'è!
_________________
ciao.

Marcello.

--
WHAT YOU THINK TO BE THE PEAK IS NOTHING BUT A STEP
_______________________________________________

L.A. Seneca
Top
Profilo Invia messaggio privato
fabiomaz



Registrato: 25/10/07 10:15
Messaggi: 3173
Residenza: Bergamo

MessaggioInviato: Mar Dic 01, 2015 10:43 am    Oggetto: Rispondi citando

Arterio Lupin ha scritto:
Ho sentito che l'annoi prossimo al posto della Balivo ci saranno Fabiomaz e l'Airborne...

Catering e prosecco a cura di Arterio Lupin e Drugo Lebowsky.


La RAI, Mediaset e i principali network mondiali stanno già cercando di accaparrarsi i diritti. Si vocifera che Simon Cowell in persona si sia già trasferito a Lizzola per osservare il format).


Guarda che arrivi tardi. Ci hanno già pensato.
E considerando il carattere formativo delle Obrobrie hanno piazzato un gruppo di disperati dal Ferdy a tirarsi insieme e imparare a stare un minimo al mondo.

Quindi tu e il Drugo al catering sareste stati come la pestilenza dopo l'influenza di stagione.
_________________
"TUTTO e' piu' facile delle Orobie" G.Valota
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Il Caffe` Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Pagina 4 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi







Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it



utenti collegati