Indice del forum
Road Event wk38 468x60
Home Gallery
Report
Itinerari
AlbumAlbum    FAQFAQ     CercaCerca     GruppiGruppi    RegistratiRegistrati     Lista utentiLista utenti   ProfiloProfilo     Messaggi privatiMessaggi privati     Log inLog in  
Corna Lunga... ravanando dietro casa

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Dove siamo andati !
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Rudyak



Registrato: 02/02/11 17:33
Messaggi: 53
Residenza: Sovere (BG)

MessaggioInviato: Gio Nov 10, 2011 4:18 pm    Oggetto: Corna Lunga... ravanando dietro casa Rispondi citando

Oggi son salito (per l'ennesimissima volta) alla Corna Lunga di Sovere. L'idea era di ripercorrere lo scarsamente battuto "fil de la gogia", la cresta che porta dritta alla base della parete rocciosa. Dalla base invece di salire il segnato "camino" l'intenzione sarebbe di ripercorrere un passaggio sconosciuto lungo un breve diedro roccioso proprio sotto la croce di vetta e quindi una ripida cengia a dx. Lo feci una decina d'anni fa da solo senza nessuna assicurazione e la memoria lo ricordava abbastanza facile... Ma si sbagliava, oppure era facile per il Rudy scanzonato di 10 anni fa ma non pi per quello attuale.

Ecco il tracciato da sotto il Santuario della Madonna della Torre...

In rosso il percorso che avrei voluto fare, in blu il passaggio dal camino su cui ho ripiegato.

Usciti dalla pineta iniziale si va a prendere il Fil de la Gogia (letteralmente il filo dell'ago) tra alti steli d'erba che puntano dritti agli occhi.


Le racchette si utilizzano per scansare gli steli a mo' di Slalom Speciale


Ci si avvicina alla parete rocciosa...


Arrivo alla parete e mi si para di fronte il diedrino.

Barbarossa non pu farcela quindi lo lego ad una pianta, torner a prenderlo scendendo dal camino. Mi attacco alla roccia e salgo un paio di metri con difficolta, gli scarponi sono sporchi di terra bagnata e scivolano. Mi fermo, guardo bene, ci sono appigli molto belli, appena pi su ci si pu aprire anche in spaccata... Ma saranno 7-10 mt in libera su un IV ad occhio. Non me la sento e scendo gi. Libero Barbarossa e seguo la parete rocciosa a dx fino a trovare un piano roccioso inclinato con qualche arbuso e ciglioni erbosi, ad occhio dovrebbe arrivare dritto alla cengia. Comincio a far salire Barbarossa ma ancora gli scarponi inzaccherati di fango mi danno insicurezza. Mentre sono appeso a 1 mt da terra Barbarossa appena sopra scivola, quindi torna a me e mi pianta una leccata in faccia.
Capisco che non il caso e ripiego sul sentiero del camino.


Rocce, terra e erboni ripidi e bagnati. Tutto viscido e sdrucciolevole


[

Ed eccomi in vetta a 1250mt


Il fil de la gogia visto dall'alto...


Il panorama fantastico e il cielo terso lo esalta.
La Regina...


e il Diavolo...


Riparto per il sentiero delle creste che scorre sopra la val Borlezza lasciandomi in dietro la croce di Corna e il Lago d'Iseo tra le brume.


Spunta anche l'Arera...


Abbandonate le creste mi addentro nell'abetaia in direzione di Malga Lunga. Tutto magicamente coperto di muschio...



_________________
Vivi per ci di cui puoi godere
Godi per ci di cui puoi vivere.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mario Rossi



Registrato: 16/01/09 18:09
Messaggi: 101
Residenza: Villa di Serio, BG

MessaggioInviato: Gio Nov 10, 2011 5:14 pm    Oggetto: corna lunga Rispondi citando

gran bel giro, mi attrae, ma se nn ci fosse fango, la paretina si riuscirebbe a salirla? va beh che sparli di IV diventa un po' tosta... il normale da dove parte? fattibile anche in mezza giornata, tipo partendo verso le 14?ciao, mario
Top
Profilo Invia messaggio privato
Rudyak



Registrato: 02/02/11 17:33
Messaggi: 53
Residenza: Sovere (BG)

MessaggioInviato: Gio Nov 10, 2011 9:57 pm    Oggetto: Re: corna lunga Rispondi citando

Mario Rossi ha scritto:
gran bel giro, mi attrae, ma se nn ci fosse fango, la paretina si riuscirebbe a salirla? va beh che sparli di IV diventa un po' tosta... il normale da dove parte? fattibile anche in mezza giornata, tipo partendo verso le 14?ciao, mario


Corna Lunga una cima molto panoramica, soprattutto con condizioni ottimali di visibilit la croce posta a filo di una parete rocciosa che si dilunga lungo la val Borlezza e verso la valle del Monte sopra Sovere. La croce meta di pellegrinaggio da parte di molti ragazzi soveresi che ne hanno fatto percorso d'allenamento. Alla croce postsa una cassettina con diario che riporta tutti i passaggi e i pensieri che questa magnifico luogo ispira ai viandanti.
La croce velocemente raggiungibile dal parcheggio che si trova proseguendo sulla strada a dx del Santuario sopra Sovere. Il dislivello di soli 700-800 mt. Dalla via normale (percorso rosso) con discreto passo si giunge alla croce in meno di un'ora.
Una variante diretta ma pi veloce solo se si dispone di polpacci ipertrofici e la salita lungo il Fil de la Gogia (percorso giallo) con superamento della parete attraverso il camino. E' un percorso poco battuto e il sentiero spesso lo si intravede appena: partiti dal parcheggio, lungo il sentiero normale dopo circa 100 mt un sentierino diparte sulla dx e si inoltra nella pineta. Una volta sulla cresta non c' altro che risalirla pedissequamente. Sotto la parete ci si addentra in un boschetto, si punta il bastione che sorregge la croce e si piega un po' a sx seguendo la parete fino a quando non si incontrano dei bollini rossi e la scritta "camino". Da qui ci si inerpica su traccia poco stabile tra roccette, erbacce e arbusti e pi sopra in un canalino alberato ripido e friabile. Una volta giunti in cima si incrocia il sentiero normale. Si sale 2' a dx e si giunge in cima.
Il canalino che volevo fare io lo lascerei perdere, proseguendo lungo le creste ho guardato la cengia che sale. 10 anni dopo si riempita di arbusti. Bisognerebbe salire in 2 attrezzati con corde e "podta" e dare una bella pulita...
Una variante interessante e quella che risale le creste dalla stretta di Cdegn (percorso azzurro): dal parcheggio si segue il sentiero fino alla riconoscibilissima stretta scavata nella rocce. Un cartello di pietra indica Via creste per Fantasme (2 pinnacoli rocciosi visibili in alto sulla dx). Salire a dx su sentiero roccioso molto ripido e a tratti espostino fino a giungere alle Fantasme, appena sopra il tracciato si attrezza di qualche catena per superare delle paretine, quindi risale il bosco fino a giungere sulla cresta rocciosa della Corna Lunga dove posto un punto panoramico con banderuola. Da qui si pu scendere a sx per giungere velocemente al Bivacco degli Alpini e ricollegarsi al percorso normale, oppure si pu decidere di seguire un sentiero a volte poco marcato che risale tutta il bordo della cresta fino alla cima. Il sentiero, molto panoramico, spesso un continuo sormontare pietre calcaree cesellate e affilate dagli agenti atmosferici.
Sia il percorso giallo che quello azzurro pur apparendo pi diretti rispetto a quello rosso richiedono un maggior dispendio di energie e se non si molto allenati difficilmente risultano pi veloci.


_________________
Vivi per ci di cui puoi godere
Godi per ci di cui puoi vivere.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Rudyak



Registrato: 02/02/11 17:33
Messaggi: 53
Residenza: Sovere (BG)

MessaggioInviato: Gio Nov 10, 2011 10:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Se hai un attimo di tempo in pi molto suggestivo proseguire oltre la croce lungo il "sentiero delle creste" (percorso bianco) per arrivare al rifugio-Museo della resistenza Malga Lunga e quindi tornare con altro agevole sentiero sul sentiero normale rosso.
Dalla croce di Corna Lunga proseguire lungo la cresta che risale la val Borlezza Dopo un paio di Km ci si ritrova in una piccola radura e il sentiero che pare sparire in verit si addentra nell'abetaia a sx. Lo si ritrova e lo si segue fino a quando si esce in una radura molto lunga (loc. Prati Lunghi) dove si trova una pozzetta d'abbeveraggio contornata da palizzata. Attenzione che il sentiero per la Malga Lunga svolta a sx (c' un cartello infisso su un abete). Ci si addentra di nuovo nell'abetaia seguendo i bollini rossi contorniati da cumuli di macigni calcarei rivestiti da muschio brillante. Quando si esce dall'abetaia ci si trova davanti quella che era una volta Malga Alta ma ora somiglia di pi a una villa. Si scende sulla strada e la si segue in discesa. Procedendo sempre dritti si giunge al rifugio-museo malga Lunga (sab-dom e festivi funziona come ristoro gestito dall'ANPI) ora in fase di ampliamento ristrutturazione. In fondo al prato sottostante comincia il sentiero che riporta al percorso rosso per tornare al parcheggio.



Con passo discreto 1 ora - 1 ora e 1/2 a seconda del tracciato scelto- per giungere alla croce di Corna Lunga, 3/4 d'ora via creste per arrivare alla Malga Lunga e un'altro 3/4 d'ora per scendere al parcheggio.
Wink

NB Non c' acqua sorgiva per cristiani sui percorsi indicati.
_________________
Vivi per ci di cui puoi godere
Godi per ci di cui puoi vivere.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Kliff 62



Registrato: 26/04/08 18:34
Messaggi: 646
Residenza: Valle Seriana

MessaggioInviato: Gio Nov 10, 2011 10:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ma kele korne le....ele sane...???? Smile
P S.... Bll ol pozz in de la foto.. Very Happy
_________________
Tante cose buone a TUTTI


L'ultima modifica di Kliff 62 il Gio Nov 10, 2011 10:30 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
gerva



Registrato: 25/03/09 22:24
Messaggi: 14
Residenza: ranica (bg)

MessaggioInviato: Gio Nov 10, 2011 11:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bravo belle le immagini queste sono i monti delle mie prime escursioni sai an'chio sono Soverese almeno di nascita ciao e buone escursioni
_________________
gerva
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Rudyak



Registrato: 02/02/11 17:33
Messaggi: 53
Residenza: Sovere (BG)

MessaggioInviato: Ven Nov 11, 2011 8:33 am    Oggetto: Rispondi citando

Kliff 62 ha scritto:
Ma kele korne le....ele sane...???? Smile
P S.... Bll ol pozz in de la foto.. Very Happy


I corne i sane. Ol lach de Ler n p'mmeno.
Wink Laughing
_________________
Vivi per ci di cui puoi godere
Godi per ci di cui puoi vivere.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Kliff 62



Registrato: 26/04/08 18:34
Messaggi: 646
Residenza: Valle Seriana

MessaggioInviato: Sab Nov 12, 2011 8:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

Rudyak ha scritto:


I corne i sane. Ol lach de Ler n p'mmeno.
Wink Laughing
Infatti dalle foto la roccia della Cornalunga non sembra male e la sua esposizione cos a naso pare a est.
Ci sono itinerari di arrampicata ??
_________________
Tante cose buone a TUTTI
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Rudyak



Registrato: 02/02/11 17:33
Messaggi: 53
Residenza: Sovere (BG)

MessaggioInviato: Dom Nov 13, 2011 4:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

Che io sappia no, solo qualcuno ogni tanto si diletta in calate in doppia dalla croce...
C' una piccola falesia di arrampicata di stessa roccia appena sopra il santuario. Tutti monotiri max 6C se non ricordo male.
_________________
Vivi per ci di cui puoi godere
Godi per ci di cui puoi vivere.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Dove siamo andati ! Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi







Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it



utenti collegati