Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Via Rosso Kora - Spalti di Tessari, 19/02/2024
Inserisci report
Onicer  merenderos   
Regione  Veneto
Partenza  Loc. tessari - Rivoli veronese (110m)
Quota attacco  300 m
Quota arrivo  530 m
Dislivello  230 m
Difficoltà  D- / 6a+ ( 5c obbl. )
Esposizione  Est
Rifugio di appoggio  Nessuno
Attrezzatura consigliata  n.d arrampicata. 3 o 4 friends utili per i tiri finali, ma non indispensabili
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Buono
Commento Via di recente apertura e ben protetta a spit, sopra la parete di Tessari. La roccia in via è buona, anche se servirà qualche ripetizione per ripulirla per bene. In alcuni punti bisogna far attenzione a qualche presa mobile.
Belli i primi tiri, mentre la parte alta più alpinistica non è molto interessante.
Arrivare all’ abitato di Tessari, e parcheggiare a sinistra in un parcheggio sterrato, vicino ad un casolare. Prendere il sentiero che sale tra le vigne all’ingresso del parcheggio. Ignorare la prima deviazione a sinistra nel bosco, e la successiva, sempre a sinistra, che porta a prendere un sentiero CAI. Proseguire ancora qualche decina di metri (superando un ghiaione),fino ad incontrare degli ometti sulla sinistra, che portano a prendere una traccia ripida che sale nel bosco verso le pareti. Arrivati alla parete prendere la traccia a destra che costeggia la parete. Superato l’attacco della via Winter Blues, si trova quello di Rosso Kora (scritta rossa-30 min).
L1: Salire fino al tettino triangolare che si supera sulla sinistra con traversino ostico. Si sale poi in verticale fino ad uno strapiombino, da cui si esce sulla destra su buone prese. Sosta poco oltre (25m, 6a)
L2: Trasferimento obliquando verso destra fino alla parete successiva dove si trova la sosta (20m)
L3: Traversare a destra per 3 metri e poi salire il bel muro verticale e continuo fino alla cengia di sosta (30m, 5c+)
L4: Traversare 3 metri a destra, e poi salire i primi metri su muretto non banale. Salire poi ancora in verticale, con difficoltà più contenute, uscendo sulla destra alla sosta (25m, 6a+)
L5: Traversare a destra e poi salire in verticale. Continuare su roccia più facile fino alla sosta (25m, 5c)
L6: Obliquare verso destra su roccia facile non molto bella, fino alla sosta (30m, 4b)
L7: Salire il vago diedro a destra della sosta e poi in verticale più facilmente fino alla sosta (35m, 5b+)
L8: Salire facilmente in verticale fino alla sosta (50m, 5a)
L9: Trasferimento obliquando leggermente verso destra fino a trovare la scritta che indica il proseguo della via (50m)
L10: Salire per facili rocce rotte fino a raggiungere una fessura su una placchetta (chiodo). Continuare su terreno più facile fino a sostare su un alberello alla base dell’ultimo tiro (50m, 4b)
L11: Salire la placchetta (chiodo), e poi per terreno facile fino alla sommità, dove si sosta (30m, 4c)

DISCESA: Seguire il sentiero a sinistra in direzione del forte. Arrivati ad una grossa forcella erbosa con numerosi ometti c’è una traccia con bolli rossi e piccolo ometto che scende ripida a sinistra. Seguirla ignorando le deviazioni verso destra. Dopo una breve corda fissa, si continua ripidamente nel bosco, fino a riprendere il sentiero fatto all’ andata che riporta al parcheggio.

Foto1: L1
Foto2: uscita di L3
Foto3: L4
Report visto  3399 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport