Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Via Bonatti-Bombardieri - Resegone, 25/11/2023
Inserisci report
Onicer  merenderos   
Regione  Lombardia
Partenza  Versasio (parcheggio funivia piani d'Erna) (600m)
Quota attacco  1330 m
Quota arrivo  1430 m
Dislivello  100 m
Difficoltà  D+ / VI ( V+ obbl. )
Esposizione  Sud
Rifugio di appoggio  Rifugio Apinisti Monzesi
Attrezzatura consigliata  n.d.arrampicata. Utile ma non indispensabile qualche friends medio-piccolo
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Via breve ma davvero molto bella; consigliatissima per le mezze giornate soleggiate tardo autunnali o invernali. Arrampicata sempre verticale su buone tacche e fessure. Molto continua sulle difficoltà. La roccia è più che buona, e nonostante le numerose ripetizioni, il grip è ancora ottimo. Generalmente si percorrono i primi due tiri della via “nuovi orizzonti”, per poi fare i tre tiri della Bonatti-Bombardieri, che parte dalla cengia mediana. I primi due tiri sono protetti a spit, mentre la Bonatti è protetta a chiodi e qualche raro spit. Le protezioni sono abbastanza affidabili, anche se qualche chiodo è molto vecchio. Soste ottime a spit con anello di calata. Qualche friends medio piccolo può essere utile, anche se le protezioni non sono mai troppo distanti.
Ci sono diverse possibilità per arrivare alla parete della bastionata sud. Nel nostro caso siamo partiti dal parcheggio della funivia che porta ai Piani d’Erna. Si prende il sentiero 1 in direzione del rifugio Stoppani. Poco oltre il rifugio si segue la deviazione per il passo del Fo, che porta a traversare verso destra, fino a raggiungere il passo dove sorge il rifugio Ghislandi. Da qui si segue la traccia che sale sul dosso erboso di fronte al rifugio. Poco sopra si taglia verso destra seguendo il sentiero che passa vicino alla base della parete. In breve si arriva alla bastionata sud. La via nuovi orizzonti attacca in prossimità di un grosso masso (piccola targhetta rotonda alla base – 1.45h).

Nuovi orizzonti:
L1: Salire il pilastrino stando a sinistra dello spit. Continuare in verticale su roccia più facile fino ad una cengetta. Si sale seguendo gli spit su roccia più verticale fino ad un passo più difficile e poco appigliato su una pancetta, che si supera verso destra. Si sale fino a prendere una fessura sulla sinistra che porta ad arrivare ad un'altra cengetta con un non facile ristabilimento. Da questa si supera l’ultimo muretto verticale di 3 metri fino ad arrivare alla cengia di sosta (40m, VI)
L2: Salire il muretto a destra della sosta seguendo gli spit con passi non facili. Uscire in cengia. Non usare la sosta appena sopra, ma traversare a destra una decina di metri fino alla sosta (15m, VI)

Bonatti-Bombardieri
L3: Salire a destra della sosta fino ad uno spit con cordone. Superarlo con passo non semplice, e continuare sempre obliquando verso destra fino ad uno spuntone. Salire in verticale fino ad un chiodo un poco alto. Da qui bisogna traversare a sinistra e superare una placchetta liscia non facile, protetta con vecchio chiodo. Ora si continua in verticale su terreno più appigliato fino ad un chiodo, oltre il quale si arriva ad cengetta. Rinviare il chiodo sopra, e poi traversare a sinistra per 5 metri fino alla sosta (40m, VI)
L4: Salire in verticale superando alcuni piccoli strapiombi neri (chiodi non visibili ma ci sono), fino ad una fessura visibile già dalla sosta. Appena presa, la si segue verso sinistra per 5 metri fino ad entrare in un diedrino, che seguito in verticale, porta in breve alla sosta (20m, V+)
L5: Salire sopra la sosta in verticale per qualche metro e poi cominciare a traversare verso destra seguendo i chiodi. Superato un vecchio chiodo con anello si sale in verticale con qualche passo ancora delicato. Quando si arriva in prossimità di rocce più semplici, in prossimità del termine della bastionata,si traversa facilmente verso sinistra per qualche metro fino alla sosta (ignorare la vecchia sosta più a destra) (40m, V)

DISCESA: con due calate in doppia. La prima fino alla seconda sosta di nuovi orizzonti (quella non utilizzata all’uscita del secondo tiro) 58m. La seconda fino a terra 45 m.

Foto 1: L2 ( a destra nella foto)
Foto 2: uscita di L3
Foto 3: L4
Report visto  3247 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport