Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Pizzo di Valbona, dal Pioder per la via Lingua destra, 14/10/2023
Inserisci report
Onicer  Fedora   
Regione  Lombardia
Partenza  Foppolo (1600m)
Quota attacco  2200 m
Quota arrivo  2452 m
Dislivello  100 m
Difficoltà  AD / V ( IV+ obbl. )
Esposizione  Ovest
Rifugio di appoggio  Rif. Dordona
Attrezzatura consigliata  Corda da 60m, 4 o 5 rinvii, cordini, qualche friend
Itinerari collegati  Pizzo di Valbona (2452m), dal Pioder per la via Lingua destra
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Buono
Commento Abbiamo girato in lungo e in largo queste zone con gli sci, ma non avevamo mai salito il Pizzo di Valbona. Quindi perché non andarci a fare una visita percorrendo una delle vie aperte pochissimi anni fa? =D
Da Foppolo saliamo al Passo di Dordona, Discesa di circa 100m verso la Val Madre fino a prendere il sentiero che poi sale al Passo di Valbona. L'attacco è circa 100m sotto il passo nei pressi di una conca erbosa, a dx della quale è impossibile non notare questa splendida lingua di gneiss e la liscia placca iniziale da superare (V°). Purtroppo sono solo 3 tiri, ma la roccia è veramente splendida. Fa bel freschino e la parte bassa della roccia è addirittura bagnata. Partire subito con un V° così a freddo mi impegna non poco; inoltre il chiodo è a più di 4m di altezza. Riesco a piazzare un friend poco prima di raggiungere il chiodo, poi proseguo fino al terrazzino ormai fuori dalle difficoltà maggiori. Sopra di esso trovo il secondo chiodo e poi il terzo, fino a sostare dopo circa 55m. Gli ulteriori 2 tiri sono su difficoltà minori, ma sempre divertenti grazie soprattutto alla roccia super. Finita la via (dopo 1h e 15' dall'attacco), ci sleghiamo e proseguiamo dritte fino poi a piegare verso sx per raggiungere il crestone N. Superando facili placchette rocciose raggiungiamo l'omino di vetta, dopo 4h dalla partenza. L'idea è di salire anche il M. Toro facendo un giro ad anello, anche se non conosciamo bene il percorso. Scendiamo quindi a naso dal ripidissimo pendio erboso del pizzo Valbona per circa 100m, poi tagliamo a sx individuando una traccia di sentiero che porta lungo la cresta N del M. Toro. Essa, nel primo tratto orizzontale, si rivela meno esile di quel che sembrava e quindi, senza nessuna difficoltà, raggiungiamo anche il M. Toro. dopo 30' dal P. Valbona. Discesa dalla cresta S e poi, anziché scendere verso il Lago delle Trote, il rif. Montebello e le piste, proseguiamo lungo il crinale su traccia e ometti fino alla vecchia sciovia K2. Quindi per sentiero fino a ricongiungerci nel finale alla strada del Passo Dordona percorsa al mattino e quindi alla macchina, dopo 7h totali di tour.
Partecipanti: Fedora e Lidia.

FOTO 1: La difficile placca basale.
FOTO 2: Lidia su L2.
FOTO 3: Verso il M. Toro.
Report visto  3375 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport  Clicca qui per andare al foto-report