Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   sass de stria spigolo colbertaldo, 17/07/2006
Inserisci report
Onicer  oscarrampica   
Regione  Veneto
Partenza  passo valparola (2100m)
Quota attacco  2200 m
Quota arrivo  2480 m
Dislivello  200 m
Difficoltà  D- / IV ( IV obbl. )
Esposizione  Sud
Rifugio di appoggio  no
Attrezzatura consigliata  nda
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Sono in vacanza a Caprile in un estate insolitamente libera da impegni familiari grazie alla presenza dei miei che aiutano Dani nella gestione dei due piccoli, riesco ad infilare questa gita fra le due Lavaredo. Mio cugino Lorenzo non può venire ad arrampicare e allora mi dice di provare a portare con me un suo amico, Andrea che non ha mai fatto vie in montagna, ma che arrampica con lui in palestra a Gorizia. Scegliamo quindi la facile via dello spigolo Cobertaldo al Sass de Stria. E’ così’ che arriviamo al passo Falzarego il 5 di agosto del 2005 e proseguiamo in auto in direzione del Passo di Valparola fino al Rifugio dove si parcheggia. Si scende poi nel valloncello sottostante la strada e si imbocca il sentiero che sale repentinamente verso sinistra (viso a monte) costeggiando la parete sud-est. Giunti in prossimità dello spigolo si abbandona il sentiero e si segue una traccia piuttosto marcata fino alla base dove si trova l'attacco. Non arrampicando tantissimo solitamente lo faccio con compagni più forti di me, invece oggi mi toccherà assumere il comando della cordata anche in termini di esperienza, ma sono tranquillo perché è una giornata magnifica e le difficoltà della via sono inferiori alle mie presunte possibilità. Alle 9 dietro e davanti a qualche cordata, ci imbraghiamo e partiamo per il primo tiro lungo il canale a destra dello spigolo sino a raggiungere un diedro fessurato e poi proseguire lungo il filo dello spigolo che si trova alla base di un muretto verticale. 40 Mt., II, III, IV, IV-, 3 chiodi, 1 sosta intermedia. Si sale poi il muretto per spostarsi a sx, e ritornare sul filo dello spigolo sino a raggiungere la sosta 20 Mt., IV, III, 2 chiodi. 3° tiro: proseguire lungo il filo dello spigolo fino ad un doppio diedro. Alzarsi su quello sx con un passo iniziale strapiombante (roccia gialla) e riportarsi sul filo dello spigolo sino a raggiungere la sosta (chiodo cementato) posta pochi metri a sx dell'evidente camino. 20 Mt., IV, IV-, III,1 chiodo. 4° tiro: traversare a dx e salire il camino . Poi tratto di rocce facili 25 Mt., IV, IV-, III+. Sono le 11 e stiamo salendo bene e tranquilli scambiando qualche chiacchera con le cordate che incrociamo, ma l’affollamento non è eccessivo e soprattutto su una via del genere son tutti tranquilli. Si sale tutti solo per divertirsi senza gare o timori. 5° tiro: si prosegue per rocce verticali sino a quando è possibile entrare in un camino verso destra. Seguire il camino fino a superare un caratteristico foro oltre il quale recupero Andrea. 35 Mt., IV-, IV, IV-, 1 chiodo. 6° tiro: seguire la cengia sino a uno stretto passaggio ostruito da un masso. 25 Mt., I, IV. 7° tiro: salgo felice la fessura/diedro fino al suo termine e poi facili rocce mi conducono alla croce di vetta. 40 Mt., IV, III, I, 1 chiodo, 3 anelli cementati. La raggiungo riempiendomi gli occhi di Dolomiti e cominciando il recupero di Andrea che appare poco dopo sorridente e ringraziante. E’ mezzogiorno e il sole a picco caldo sopra di noi ce lo ricorda. Restiamo un poco a godercelo e poi iniziamo la discesa seguendo i numerosi bolli rossi ed ometti della via Normale, attraverso trincee di guerra e due tratti attrezzati con brevi scale. Raggiungiamo così il forte "Intra i sass", situato in corrispondenza del Passo di Valparola.
Foto 1 io e Andrea in cima Foto 2 lo spigolo Foto 3 la via

Report visto  278 volte
Immagini             

[ Nessuna immagine disponibile ]
Fotoreport