Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Monte Guglielmo, 26/09/2021
Inserisci report
Onicer  Pierpaolo   
Gita  Monte Guglielmo
Regione  Lombardia
Partenza  Pisogne, loc. Passabocche (BS)  (1308 m)
Quota arrivo  1948 m
Dislivello  730 m
Difficoltà  E
Rifugio di appoggio  Rifugi Medelet e Almici
Attrezzatura consigliata  Normale da escursionismo
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Discreto
Commento Con una domenica di maltempo previsto a fasi, cerchiamo la finestra di tempo asciutto per fare un’escursione in montagna. Le mappe mostrano in Lombardia minore probabilità di pioggia man mano che si va verso est, così la scelta ricade sul Monte Guglielmo, su un itinerario da noi mai percorso e che presenta alcuni punti di riparo utili nel caso dovesse piovere troppo.
Il punto di partenza è in località Passabocche, nel comune di Pisogne (BS). Atteso il termine di uno scroscio di pioggia in auto, da lì prendiamo il sentiero/strada sterrata 201 che conduce al Rifugio Medelet.
Proseguiamo dietro il Rifugio sempre su sentiero 201, che sale ora più ripido e in spazi aperti verso la Punta Caravina, punto di accesso alla facile e panoramica cresta che porta in vetta al Guglielmo e che passa attraverso il Dosso Pedalta.
Raggiunta la vetta, scendiamo al sottostante Rifugio Almici (chiuso), proseguendo poi a mezza costa appena sotto la cresta appena percorsa, tornando alla Punta Caravina.
Anziché riprendere il sentiero già percorso che conduce al Rifugio Medelet, prendiamo il sentiero 207 che scende tramite cresta al Roccolo della Caravina.
Da lì voltiamo nettamente a destra, prendendo un sentiero secondario che ci riporta appena sotto al Rifugio Medelet, facendo attenzione a qualche passaggio lievemente esposto.
Per tornare al punto di partenza, non ci rimane che ripercorrere la strada/sentiero salita al mattino, accompagnati da qualche goccia di pioggia che poi diventerà diluvio quando però saremo già in auto.
Escursione carina e panoramica. Oggi era difficile fare di più.

Foto 1: la cresta, vista dalla Punta Caravina
Foto 2: in vetta
Foto 3: in discesa verso il Roccolo della Caravina
Report visto  396 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport