Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Piz LAVINER 3136mt, dal Nord dell' Albulapass all'Engadina ( Video ), 01/05/2019
Inserisci report
Onicer  MONTAGNAVERA      
Gita  Piz LAVINER 3136mt, dal Nord dell' Albulapass all'Engadina ( Video )
Regione  Svizzera
Partenza  Naz , prima di Preda  (1747 m)
Quota arrivo  3137 m
Dislivello  1400 m
Difficoltà  BSA
Esposizione in salita  Nord-Est
Esposizione in discesa  Nord-Est
Itinerari collegati  nessuno
Neve prevalente  Farinosa
Altra neve  Trasformata
Rischio valanghe  1 - Debole
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Dopo una classica come la Wildpistze piena di gente per lo meno in salita, eravamo alla ricerca di qualcosa fuori dagli schemi e con neve recente. Così dopo tutte le valutazioni, per la prima volta ci portiamo verso il Versante nord del passo dell’Albula finalmente aperto fino a Nax –Preda.

Viaggio leggermente più corto di quello per andare a Davos, attenzione al malefico autovelox mobile attualmente piazzato verso Nufenen dove ci sono i lavori ed il limite di 60km/h.
Parcheggiamo di fronte al ponte della ferrovia, meno di una decina di posti, passiamo sotto il ponticello della ferrovia e ci portiamo nel bel insediamento di Nax, per fortuna una vecchia traccia ci porta al ponticello e da qui in direzione sud tutto abbastanza intuitivo, solo quando arriviamo verso quota 2600m ci infiliamo nel pendio errato sui 30° ma alla fine con un traverso insidioso raggiungiamo dapprima il confine con L’Engadina alla Fourcla dal Bever 2946mt e poi finalmente intuiamo la cima che raggiungiamo fino a circa 3070m con gli sci ed il resto salendo un ripido canale di neve.

Panorama aperto quasi in ogni direzione spaziando dal Todi all’Ortles e Bernina.

Discesa , tutta la vallata per me , Claudio , Fabio e Leo, non ricordo un’emozione simile e fortunatamente l’errore nella salita ci fa capire che il pendio intonso va sfruttato per per la discesa mentre quello indicato sulla carta sarebbe poco appagante. Così dai quasi 2900m un bellissimo pendio fin circa i 2400m , poi taglio verso est ma senza racchettare e di nuovo quasi 500m di dislivello su fantastica neve primaverile mai sfondosa nemmeno a metà pomeriggio, dai 1900m ai 1750m sciata obbligata in circa due metri di spazio con prime chiazze di erba ma sempre portante, poi il VIDEO lo fa capire meglio...

Itinerario Ottimo considerando le varianti anzi il massimo sarebbe quella segnata in arancione sulla foto con breve ripellata.

Periodo migliore febbraio-Aprile (con strada chiusa si può arrivare in treno da Bergun)

Tendenza, la parte di avvicinamento è a fine stagione, sopra i 1900m è ancora ottima visto l’innevamento eccezionale.

VIDEO: poco meno di cinque minuti se non lo vedi lo trovi sotto su Fotoreport



FOTO:
1) In rosso la direzione corretta, noi abbiamo piegato a sinistra su questo ripido pendio
2) Stupende serpentine in solitudine
3) Piantina Swisstopo
Report visto  1715 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport  Clicca qui per andare al foto-report